Indietro SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

Si è svolto questa mattina, presso il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, in Fiera del Levante, il primo incontro tra la struttura regionale responsabile della linea di finanziamento relativa all’Avviso Pubblico SMART – IN e i 15 Comuni già ammessi a finanziamento.

All’incontro hanno partecipato la consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, il direttore del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, la dirigente della sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali Anna Maria Candela e le funzionarie referenti per la linea di finanziamento Giorgia Battista e Antonella Pansini e i rappresentanti dei Comuni di San Paolo di Civitate, Bovino, Rignano Garganico, Mattinata ed Ascoli Satriano, Canosa e Minervino Murge, Rutigliano e Gravina, Oria e San Donaci, Castro, Porto Cesareo, Parabita e Lecce.

Con una spesa complessiva di circa 13,7 milioni di euro, la linea di finanziamento è, di fatto, l’ultima attivata sul POR 2014-2020 a valere sulle risorse FESR, ma costituisce anche un ponte ideale con la nuova programmazione del PR 2021-27 per la coerenza degli obiettivi e delle tipologie di azioni finanziabili: lavori di ricerca e scavo, allestimenti innovativi, re-design dei servizi e azioni per la valorizzazione del patrimonio archeologico e l’innovazione sociale e culturale dei servizi per la fruizione.

“Siamo soddisfatti della grande risposta che abbiamo registrato per l’Avviso SMART-In Siti Archeologici, per il finanziamento di interventi per la valorizzazione di aree e parchi archeologici nella disponibilità di enti locali – ha dichiarato Grazia Di Bari, consigliera delegata alle Politiche Culturali della Regione Puglia - Il grande riscontro avuto dimostra quanto fosse sentita l'esigenza di intervenire sul patrimonio archeologico. Quello di oggi è stato un momento di confronto importante con le amministrazioni comunali, i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento, a cui seguiranno altri incontri. Auspichiamo di poter finanziare ancora altri progetti nella prossima edizione dell’avviso, dal momento che questo è un bando ponte. Il dipartimento Cultura è impegnato a reperire ulteriori fondi allo scopo di ammettere a finanziamento il maggior numero possibile di progetti validi, andando così oltre la dotazione finanziaria iniziale di 14 milioni di euro”.

A distanza di soli 4 mesi dall’avvio dei termini per la presentazione delle domande (era il 25 giugno u.s.) la Sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali ha già concluso le operazioni di istruttoria valutazione e selezione, ha perfezionato i disciplinari di attuazione con ciascuno dei 15 Comuni già ammessi a finanziamento e approvato le linee guida per l’attuazione e la rendicontazione.

“72 progetti valutati, 32 ammessi e 15 già finanziati con i 14 milioni di euro attualmente disponibili sono un ottimo punto di partenza per la misura SMART-In Valorizzazione dei Patrimoni Archeologici. – ha dichiarato Aldo Patruno, direttore del dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia - La conferma che l’archeologia rappresenta un asse strategico ai fini della qualificazione e diversificazione dell’offerta culturale e turistica pugliese, come emerso chiaramente nel corso della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico appena conclusa a Paestum. Scorrere la lista dei siti archeologici che saranno valorizzati nei prossimi mesi, non solo dà il senso della varietà, della unicità e della ricchezza del patrimonio culturale pugliese, ma evidenzia come, ancora una volta, i borghi e l’entroterra rappresentino un’occasione straordinaria di sviluppo e promozione territoriale, in linea con il PNRR e con gli obiettivi strategici della nuova programmazione regionale 2021-2027 tutta incentrata sulla qualità e sulla proiezione internazionale della Puglia”.

L’incontro odierno è servito per costituire sin da subito la comunità degli amministratori, dei RUP, dei tecnici e degli operatori culturali che saranno impegnati nell’attuazione degli interventi e che, nel volgere di un anno circa, restituiranno alla Puglia i primi 15 rinnovati siti archeologici, più ricchi di reperti esposti e di allestimenti innovativi ma anche più attrattivi per i servizi di fruizione offerti, da integrare nell’offerta culturale e turistica per le comunità locali, le comunità di ricercatori e studiosi, i visitatori ed i turisti.

Pubblicato il 13 novembre 2023


Aree tematiche

Portali tematici

Puglia social


📍Il prossimo 4 e 5 marzo, presso il Ministero della Cultura, si terranno le audizioni pubbliche delle 10 città finaliste per il titolo di Capitale della Cultura 2026.
Presente anche la Puglia, con Lucera e il progetto “Lucera 2026: Crocevia di Popoli e Culture” presentato dalla città in provincia di Foggia e selezionato dal Ministero della Cultura.
✨ Ricca e antichissima è la storia di Lucera, conosciuta anche come "Chiave di Puglia" per via della sua posizione strategica.
➡️ Approfondisci su shorturl.at/rMY34
Lucera 2026 - Candidata a Capitale italiana della cultura
Capitali della Cultura
Ministero della Cultura

immagine post facebook


✨ Rendere accessibile la storia e la bellezza.
È il risultato del processo di ampliamento della fruibilità di Castel del Monte che, grazie all'installazione di una piattaforma elevatrice e di una serie di rampe, è diventato accessibile anche a persone con ridotta capacità o disabilità motoria.
Grazie a un citofono posizionato lungo la salita che conduce al monumento patrimonio UNESCO, i visitatori interessati potranno contattare il personale in servizio e ricevere il supporto necessario a raggiungere l’ingresso dedicato.
➡️ Approfondisci su shorturl.at/tDR69
Michele Emiliano
Direzione regionale Musei Puglia
Castel del Monte
museitaliani

immagine post facebook


🌊 Il 24 e il 25 febbraio, e il 2 e 3 marzo 2024, sulla Rotonda del lungomare di Taranto, torna la Fiera del Mare.

Organizzata e promossa dal Comune di Taranto e dalla Regione Puglia, la Fiera rappresenta un’occasione per celebrare il profondo legame tra la città pugliese e il mare attraverso dibattiti, eventi culturali e artistici.

📍 “Tutela, cultura e tradizioni della costa e del mare. Valorizzazione dei siti e delle attività di interesse storico, artistico, archeologico, letterario e strumentale delle coste pugliesi e degli usi civici marittimi” è il titolo del tavolo tecnico tra Regione Puglia e Capitaneria di Porto in programma sabato 24 febbraio alle 9:30 presso la Provincia di Taranto.

➡️ Approfondisci e consulta il programma su shorturl.at/fizE4

Comune di Taranto
Fiera Del Mare - Taranto
Lega Navale Italiana

immagine post facebook


📌 Il 27 febbraio 2021 s’inaugurava “9Cento” la Community library di Foggia. Un contenitore culturale all'interno della pinacoteca, pensato come uno spazio per la crescita e la promozione della cultura. Un’area dove i giovani possono liberamente realizzare i propri sogni, svolgere attività finalizzate al loro sviluppo psicologico e mentale.

👉I lavori sono durati due anni e tre mesi e sono stati finanziati attraverso i fondi POR FESR-FSE 2014/2020.

✍ All’interno sono presenti un’aula didattica, predisposta per lezioni specifiche e arredata con una cattedra multimediale, un laboratorio di scienze e un laboratorio dei materiali, un'area consultazione arte e musica, un'area per l'ascolto dei vinili, un'area per l'ascolto di musica dal vivo, una sala espositiva e un'area gaming e coworking.
Città di Foggia

immagine post facebook


🤝🏻 L’innovazione si fa insieme.
È questo l’obiettivo e al tempo stesso la modalità con cui si è svolto il workshop “Digitalizzazione e innovazione nei programmi di prevenzione per la diagnosi precoce dei tumori” organizzato da Regione Puglia e Osservatorio nazionale screening.
📌 Un evento che, il 22 e 23 febbraio a Bari, ha riunito Ministero della Salute, Regioni, Aziende sanitarie e software house per un ragionamento condiviso su come evolvere gli screening oncologici a vantaggio delle .
I tavoli di lavoro (Organizzazione, Comunicazione e Cruscotto direzionale) sono stati anticipati da un’indagine online: una fotografia puntuale sullo stato dell’arte della prevenzione oncologica in Italia ma anche una proiezione per il futuro.
✅ Equità, sicurezza, tempestività, accessibilità. E poi formazione, Fascicolo sanitario elettronico, sistemi informativi, intelligenza artificiale. Molti gli aspetti trattati con esperti del settore, in dialogo costante e fertile per orientare la scelta delle azioni e delle risorse economiche e professionali per ottimizzare la diagnosi precoce.
#PrevenzionePuglia

immagine post facebook


🏫 Il progetto "Puglia Regione Universitaria" allarga il suo raggio di azione grazie alla firma del protocollo per il diritto allo studio e la piena cittadinanza studentesca, siglato presso l'Accademia delle Belle Arti di Lecce.
Un ulteriore passo in avanti nell’ambito del Diritto allo Studio, a partire dall’Agenda Regionale del Diritto allo Studio, risultato del percorso di ricerca e di confronto istituzionale tra Regione Puglia, Adisu, Atenei, Città Universitarie e organizzazioni studentesche.
“Quello di oggi è al tempo stesso un importante obiettivo raggiunto e un nuovo punto di partenza. Puglia Regione Universitaria è stata un’idea visionaria che si è concretizzata nella realizzazione di città universitarie e con questo intendo città in grado di dare agli studenti spazi appropriati e accoglienti in un sistema di perfetta sinergia” ha dichiarato l’assessore alla Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo.
➡️ Approfondisci su regione.puglia.it
Sebastiano Leo
Comune di Lecce
ADISU Puglia

immagine post facebook